APPsolutions

Be.eat – il portale per i ristoratori per far ordinare in totale sicurezza via app

Un’altra esigenza emersa durante il periodo del lockdown (scopri l’altra qui). Un’impresa tutta al femminile che Dieffetech ha seguito con grande entusiasmo. Un’intesa perfetta che ha portato a un altro risultato di cui andare fieri.

 

 

Il settore della ristorazione è stato duramente colpito da questa esperienza di chiusura forzata causa coronavirus. Inizialmente una ripresa sembrava molto difficile. Chi può è tornato ad aprire, non senza difficoltà e dovendo rispettare una serie di regole e normative particolarmente stringenti, che tengono al sicuro la salute di clienti e personale.

 

 

L’idea per aiutare i ristoratori

Durante il lockdown, un gruppo di ragazze che conosce già l’ambiente della ristorazione si rende conto che il menu cartaceo tenderà a sparire (infatti l’Istituto Superiore di Sanità nelle sue linee giuda per bar e ristoranti ha consigliato di adottare metodi alternativi all’uso dei menu e della carta dei vini cartacei) e che sarà necessario gestire in modo differente la presa delle ordinazioni. Si mettono alla ricerca di chi potrebbe supportarle nella realizzazione della loro idea. Il sito di Dieffetech salta all’occhio tra gli altri.

Una volta analizzata in profondità l’esigenza e l’entità del lavoro, Dieffetech si vede affidato il progetto.  Questo grazie anche alla chiarezza di tempi e costi fin da subito, oltre alla condivisione di una serie di informazioni che andavano ben oltre il progetto così come presentato all’inizio.

“Se un’idea ci coinvolge – dice Antonino Cirruto, Project Manager di Dieffetech – ci appassioniamo al punto da essere noi a proporre ulteriori idee o funzionalità rispetto a quanto pensato inizialmente dal cliente. Anche con le ragazze di Be.eat è stato così. Abbiamo accolto questo progetto non come se fosse quello di un cliente esterno, ma come se fosse il nostro, in tutto e per tutto.” 

I ragazzi si sono resi da subito disponibili e hanno condiviso al massimo lo stato di avanzamento dei lavori.

 

 

Il risultato: Be.eat

Come al solito, il lavoro è stato realizzato in tempi rapidissimi. In sole sei settimane infatti il team Dieffetech ha collaborato per la realizzazione delle due applicazioni mobili native, del pannello super admin Be.eat e del pannello web del ristoratore per la gestione dei menu e delle prenotazioni da parte dei clienti.

Be.eat consentirà ai ristoranti che aderiranno al servizio di poter inserire i loro menu e stamparli in formato QR code, permettendo ai clienti del ristorante di accedere al menu semplicemente inquadrando dalla app il codice posto sul tavolo o in ingresso.

Questo metodo permetterà di non utilizzare il menu cartaceo, garantendo una maggiore igiene e riducendo i rischi di contagio, evitando il passaggio del menu dal cameriere al cliente e viceversa.

 

beeat-app-ristoratori

 

Be.eat: le funzionalità

Si tratta quindi di una app che andrà a coinvolgere sia gli avventori del locale, sia quei clienti che vorranno ordinare cibo da asporto (con consegna a domicilio o in formula take away).

Il sistema Be.eat consentirà infatti ai proprietari di ristoranti di poter inserire i propri menu all’interno del portale e di generare il QR code. Questo codice potrà essere stampato e affisso all’interno del locale. Il cliente attraverso la app potrà scannerizzare il QR code e accedere alle relative informazioni. Per i menu di tipo “asporto” invece, gli utenti potranno effettuare le prenotazioni dei cibi e delle bevande mentre i ristoranti potranno gestire facilmente tali richieste, senza dover appoggiarsi a nessuna società terza, ma gestendo in autonomia la consegna degli ordini, evitando le altissime commissioni richieste dai colossi del settore.

Per quanto riguarda l’interfaccia del ristoratore, quindi il portale web Be.eat, darà accesso ad una serie di funzionalità quali:

 

  • La creazione di nuove categorie di cibi e bevande come ad esempio Antipasto, Primo piatto ecc. e la loro gestione;
  • La creazione di menu (differenziati per menu pranzo, cena o delivery) e stampa del QR code;
  • La gestione della prenotazione dal menu delivery e take away.

 

Il ristoratore dal pannello potrà impostare gli slot di orario disponibili e la quantità di ordinazioni da accettare tramite app. Una volta accettata un’ordinazione con formula “a portar via”, con pochi e semplici clic il ristoratore potrà inviare delle notifiche alla app del cliente che lo avviseranno dell’ordine in preparazione, in consegna (se si è optato per la consegna a domicilio) o pronta al ritiro per il take away.

 

beeat-schermate

 

Per i clienti

Per gli utenti finali, i clienti del ristorante, è stata sviluppata una applicazione iOS e Android disponibile nei rispettivi store.

La app Be.eat consentirà agli utenti di:

  • Registrarsi facilmente all’applicazione;
  • Accedere all’elenco dei ristoranti registrati a sistema, con possibilità di ricerca dei locali più vicini, con filtri relativi al tipo di cucina e al tipo di eventi che la location può ospitare (ad esempio cerimonie);
  • Scansione del codice QR e accesso alle informazioni del relativo menu, con una grafica particolarmente curata e al tempo stesso semplice;
  • Prenotazione da app per il menu delivery e take away;
  • Ricevere notifiche real-time sullo stato dell’ordine.

 

Le dichiarazioni

“Siamo davvero soddisfatti del risultato ottenuto con Be.eat – dice Francesco Desiderio CEO di Dieffetech. Abbiamo messo in campo un team di eccellenza ed essendo partiti con un’accurata analisi in termini di User Experience, abbiamo creato un sistema funzionale ma allo stesso tempo elegante e coinvolgente. Sarà sicuramente un successo per questo gruppo di ragazze intraprendenti!”

“L’idea di Be.eat è nata da un’esigenza del momento storico che stiamo vivendo, vogliamo rivoluzionare il modo di vivere l’esperienza al ristorante sia da parte del Cliente sia da quella del Ristoratore. Uno dei nostri obiettivi è dare visibilità a tutti quei locali che ad oggi non utilizzano piattaforme per il delivery, per diverse ragioni (alti costi, fuori dal raggio di consegne) e supportarli per incrementare il loro lavoro.

Fin dall’inizio di questa esperienza il gruppo di Dieffetech è stato al nostro fianco, grazie alla loro disponibilità e alle loro competenze.” Questa la dichiarazione di Federica Perego Ceo & Co-founder di Be.eat srl.

 

Sei un ristoratore? Non esitare a chiedere informazioni su come aderire al servizio: info@beeat.it

 

Ami andare al ristorante e vuoi tornare a farlo in sicurezza? Scarica la app Be.eat dallo store del tuo smartphone e cerca i locali aderenti!

App Store

PlayStore

Facebook Twitter Linkedin Instagram
Close