beDIEFFErent

Interviste al Dieffeteam: Antonino, project manager alla conquista del mondo!

Amor di fratello amor di coltello? In Dieffetech non è così, anzi: a raggiungere Fabio nella sua avventura in azienda è arrivato anche Antonino, protagonista dell’intervista qui di seguito. Per lui idee chiare e determinazione sono la chiave del successo.

 

 

Presentati

Mi chiamo Antonino Cirruto, vivo a Chignolo Po in provincia di Pavia. Sono sposato da 5 anni e ho una figlia di 4.

Mi sono diplomato in ragioneria perito commerciale e programmatore informativo a Lodi. Ho lavorato per qualche mese in Amazon e successivamente ho lavorato come ragioniere in Eni dove mi occupavo di contabilità analitica.

Mi piace lo sport e mi piace mantenermi aggiornato sulle novità che riguardano l’informatica e le tecniche di project management.

Come hai conosciuto Dieffetech?

Ho conosciuto Dieffetech tramite mio fratello Fabio che ha iniziato a lavorare presso l’azienda qualche mese prima di me.

Di cosa ti occupi e quali sono le tue specializzazioni?

Sono il Project Manager dell’azienda; mi occupo della gestione dei clienti, della gestione dei progetti e di organizzare il lavoro per i collaboratori. Mi occupo di tutta la fase di un progetto dall’analisi con il cliente, la redazione del preventivo fino al rilascio in produzione.

Cosa fai appena accendi il PC alla mattina?

Leggo le mail e gli articoli di project management e faccio la lista delle mie attività per la giornata.

L’ultima o la più interessante sfida che hai affrontato.

Diventare Project Manager della Dieffetech. Sono passato dal pensare a me stesso, ad organizzare il mio tempo in base alle consegne, a dover organizzare il lavoro per tutto il team.

Osservare il team, ogni singolo componente, individuarne i pregi e i difetti e trovare il modo di portare ciascuno a dare il meglio in base al proprio potenziale. Sono diventato un tramite tra la squadra, i clienti e il capo. Una posizione a volte molto scomoda ma decisamente interessante. Questo ruolo mi sta facendo crescere, mi sta permettendo di sviluppare la mia intelligenza emotiva per poter meglio risuonare con il team e portare tutti a produrre risultati di grande qualità e portare soddisfazione al cliente.

Cosa ti piace di più della vita in Dieffetech?

Il rapporto umano che si crea fra i collaboratori e i clienti è sicuramente tra gli aspetti che preferisco del lavoro in Dieffetech.

 

antonino

 

La frase che più ti rappresenta.

Poniti sempre nuovi obiettivi e raggiungili.

Un tuo sogno/obiettivo

Sto lavorando per arrivare a gestire autonomamente il reparto tecnico.

Segui Antonino su LinkedIn

Facebook Twitter Linkedin Instagram
Close